Informazioni su Marco Vallarino

Ho 36 anni, sono nato e vivo a Imperia, dove lavoro come esperto di comunicazione e giornalista, scrivendo per Il Secolo XIX, Blue Liguria e altri giornali e siti. Sono stato finalista a vari premi letterari e ho pubblicato numerosi racconti in volume e su rivista, oltre che il romanzo "Il muro", una teen story ambientata - come Ayon - nel mondo della spray art. La mia grande passione sono però i videogame testuali, conosciuti anche come avventure o interactive fiction. Da giocatore, ho bellissimi ricordi legati a Zork, Acheton, Emerald Isle, Wishbringer, Countdown to Doom, eccetera, mentre da autore, le mie opere Darkiss, Enigma e Il giardino incantato hanno avuto negli anni un bel riscontro di critica e pubblico, che spero possa toccare anche ad Ayon.

Thriller Magazine parla di Ayon, un noir colorato di street art

Dopo qualche mese di silenzio, la rete torna a parlare di Ayon. Il primo videogame italiano dedicato alla street art è uscito venerdì scorso su Thriller Magazine, il cliccatissimo portale dedicato al mondo del brivido e dell’intrigo. Definito un noir colorato di street art, Nel mondo di Ayon è sulla buona strada per raggiungere a breve il traguardo dei 2.000 download, e intanto ogni settimana la Rainbow Gallery registra i nuovi ingressi dei reporter che riescono a terminare con successo l’avventura, a dispetto del limite di tempo e della trama che si fa via via più ingarbugliata.

Nel frattempo, è finalmente uscito Darkiss 2. L’atteso seguito della interactive fiction più terrificante della rete ha subito scatenato l’entusiasmo dei fan del vampiro Martin Voigt, conquistando inoltre due ottime segnalazioni su Games4all e Scheletri.com.

E chissà che prima o poi le strade di Ayon e Martin V. non arrivino a incrociarsi…

Pioggia di segnalazioni per Ayon

L’uscita di Ayon nella rubrica delle app di Sergio Pennacchini sul sito di La Repubblica XL dello scorso 8 settembre ha dato il via a una lunga ed entusiasmante serie di segnalazioni su molti siti di informazione sia specializzata che generalista. Su Lettera43 Cristiano Bosco ha scritto un lungo e dettagliato articolo sul ritorno in auge delle avventure testuali in Italia grazie proprio ai recenti exploit di Darkiss e Ayon. Più concise ma altrettanto preziose le news uscite sui blog di Tecnik Geek e Altri Bit.

A livello locale, alle prime ribattute dell’edizione genovese di Repubblica La spray art vale un videogame e Punto Imperia si sono aggiunte quelle di IVG, Sanremo News, Sanremo Buone Notizie, RSVN, Liguria 2000 News, Mediterranews, Punto Albenga, La Riviera mentre più recentemente anche l’esperto informatico Fabrizio Verde ha parlato di avventure testuali sul suo blog Grande Ciaparche Verde citando Ayon come opera di riferimento del genere.

Oggi infine Nicoletta A. ha pubblicato sul portale SoloGames del network Teknosurf una simpatica segnalazione del primo videogame testuale dedicato alla street art, esaltandone la modernità a dispetto dell’interfaccia (all’apparenza) antidiluviana.

Intanto Ayon prosegue la sua corsa verso i 1.000 download, mentre ogni settimana la Rainbow Gallery registra l’ingresso di nuovi, intrepidi reporter.

Ayon tra le 5 migliori app di XL Repubblica

Pazza gioia è la definizione che meglio esprime il mio attuale stato d’animo. Il mio videogame testuale Nel mondo di Ayon è stato appena segnalato da Sergio Pennacchini sul sito di XL Repubblica nella rubrica delle 5 migliori app della settimana, tra l’altro in apertura e con un giudizio piuttosto eloquente: «Assolutamente da provare» 🙂 Un colpaccio che rinnova il mio spirito creativo (e combattivo) in vista dei nuovi progetti che sto allestendo, tra cui ovviamente il sempre più atteso Darkiss 2.

La notizia è stata subito ripresa da Francesco Li Noce di Punto Imperia che le ha dedicato un bel post di approfondimento: Marco Vallarino e il suo Ayon tra le migliori app di Repubblica XL, con un mio entusiastico commento (e ringraziamento).

A te invece che magari stai leggendo questo articolo dopo aver intercettato la segnalazione di XL voglio dare il benvenuto nel fantastico mondo di Ayon e dell’interactive fiction, sperando di fare presto la tua conoscenza via mail, su Facebook o Twitter. A presto!

Aggiornamento del 12 settembre. L’uscita di Ayon su XL Repubblica è stata segnalata anche dall’edizione genovese del quotidiano, in un bell’articolo di Daisy Parodi intitolato: La spray art vale un videogame: arriva da Imperia la sfida di Ayon. Successivamente pure il portale di news del ponente ligure IVG ha riproposto la notizia: Successo per “Ayon” del giornalista e game designer Marco Vallarino

Ayon sul dvd di Linux Pro 132

Da questa settimana l’avventura testuale Nel mondo di Ayon è anche in edicola, pubblicata sul dvd allegato al numero 132 di Linux Pro, il mensile della Sprea curato da Massimiliano Zagaglia e dedicato al mondo del Software Libero. La cartella del gioco contiene ovviamente anche il pacchetto deb auto installante per Debian, Ubuntu, Mint e le distro derivate.

Già in passato la rivista, che si occupa anche di programmazione, dando grande spazio ai programmi della scena indie, aveva pubblicato diversi videogame testuali. Oltre al mio Darkiss! Il bacio del vampiro hanno avuto l’onore di uscire sui dvd targati LXP anche Flamel, Uno zombie a Deadville, Lo scettro di Terkhen, La pietra della luna, Non sarà un’avventura, in uno spirito di reciproca stima che ha senz’altro contribuito a diffondere l’interesse dell’interactive fiction tra gli utenti dei sistemi operativi GNU/Linux.

Pubblicato in Ayon

Games4all si avventura nel mondo di Ayon

Bellissima sorpresa per me ieri sul web, quando ho trovato la mia avventura testuale Nel mondo di Ayon splendidamente recensita da Gianluca Rini sul portale Games4all del network informativo Nanopress gestito dallo staff della Trilud.

L’articolo intitolato Ayon: gioco gratis sul mondo della spray art e firmato dall’esperto giornalista palermitano è lusinghiero sia verso l’opera dedicata alle peripezie giornalistiche di Vincent Morgan che più in generale per l’interactive fiction, un tipo di intrattenimento elettronico che continua a emozionare anche in un’epoca in cui l’industria videoludica si avvale si tecnologie e interfacce sempre più elaborate (e dispendiose).

Grazie quindi a Gianluca e alla redazione di Games4all e buon divertimento a chi si lascerà convincere da questa bella recensione a entrare nel mondo di Ayon! 🙂

Ayon sbarca su Softonic

Non c’è due senza tre! Dopo Darkiss ed Enigma, anche Ayon sbarca su Softonic, il portale di software internazionale che tanta fortuna ha portato ai miei giochi, con oltre 17.000 download rastrellati in poco più di un anno e mezzo. Grazie all’interessamento di Julie Micas, il primo videogame testuale dedicato alla spray art ha ottenuto una sua scheda con una presentazione più che positiva, che sicuramente ne aiuterà la diffusione, come già accaduto per gli altri due programmi.

Altre importanti segnalazioni dovrebbero seguire nelle prossime settimane e la speranza è di tagliare presto il sempre emozionante traguardo dei primi 1.000 download, nell’attesa naturalmente dell’uscita di Darkiss 2!

Skan Magazine parla di Ayon

Dopo aver brillantemente tagliato il traguardo dei 500 download e dei 100 Mi piace su Facebook nei suoi primi venti giorni di vita, l’avventura testuale Nel mondo di Ayon fa parlare di sé anche sul mensile virtuale Skan Magazine, che sul numero di agosto gli ha dedicato una bella pagina di presentazione a cura di Loredana Castorelli.

Ad aprile Skan Magazine aveva già parlato di Darkiss! Il bacio del vampiro, inaugurando proprio quel mese una rubrica dedicata alla interactive fiction che in seguito ha dato spazio anche ai giochi di Leonardo Boselli, autore che ha la particolarità di scrivere le proprie opere col più innovativo linguaggio Inform 7, anziché col tradizionale Inform 6 (usato anche da me per Ayon e Darkiss).

Intanto nella Rainbow Gallery, che ospita i nomi di tutti coloro che sono riusciti a finire il gioco, ha fatto capolino pure Enrico Colombini, l’autore della celeberrima Avventura nel castello. Un grande onore per Ayon, così come per Darkiss Enigma, le altre avventure giocate e finite da Colombini, in un momento di apparente nostalgia per il genere di programmi che ormai più di trent’anni fa gli aveva dato grande fama in tutto l’ambiente informatico, inaugurando la sua brillante carriera di autore.

La speranza è che la riscoperta delle avventure testuali da parte di Colombini possa concretizzarsi nella realizzazione di una nuova pietra miliare dell’interactive fiction tricolore, dopo il lancio nel 2011 dell’ebook interattivo Locusta temporis. Nel frattempo, buona estate a tutti! 

Nuova versione ‘senza tempo’ di Ayon

Da oggi sul sito di ProgrammiGratis.org è on line una nuova versione di Ayon, che corregge alcuni bug e imprecisioni della precedente e permette di giocare anche senza il limite di tempo imposto dalla storia. Così sarà possibile godersi l’avventura in ogni suo dettaglio senza preoccuparsi del passare delle ore. Tuttavia, per conoscere la password necessaria per accedere alla sezione segreta e inserire il proprio nome nella Rainbow Gallery, bisognerà giocare in maniera ‘regolare’ 🙂

Intanto il gioco, che si avvia a tagliare il traguardo dei 500 download, continua a far parlare di sé in giro per il web. Negli ultimi giorni sono uscite segnalazioni di Ayon sui siti Street Art Attack, Borderfiction e Blue Liguria e un bell’articolo di Francesco Basso sul mensile cartaceo Eco della Riviera di Sanremo.

Avventure testuali su Inside The Game

A stretto giro di posta (dopo l’annuncio del post precedente), giunge on line anche la bella intervista che ho rilasciato lo scorso weekend a Daniele Casadei di Inside The GamePresente e futuro delle avventure testuali, intervista a Marco Vallarino in cui si parla ovviamente di Ayon e Darkiss, oltre che di tutto il mondo dell’interactive fiction, dai suoi albori a oggi, per analizzarne il ruolo e le potenzialità nell’attuale panorama videoludico, che si dipana tra le esperienze indie, le produzioni plurimilionarie, le app per mobile e l’universo social.

Buona lettura!

Game Republic parla di Ayon

Pioggia di segnalazioni per Ayon, a una settimana dalla sua uscita. In particolare, da ieri sera è on line sul sito di Game Republic una articolata intervista di Davide Salvadori intitolata Nel mondo di Ayon: intervista allo sviluppatore italiano Marco Vallarino in cui, oltre a parlare della mia ‘eterna’ passione per le avventure testuali, spiego come è nato il progetto del primo videogame italiano dedicato alla spray art, illustrando le differenze di allestimento rispetto a Darkiss e le finalità dell’opera.

Un altro bel servizio è uscito su Sherlock Magazine, il portale della Delos Books diretto da Luigi Pachì e dedicato al mondo del mistery. L’articolo Nel mondo di Ayon, un giallo interattivo tinto di spray art! mette in luce l’aspetto ‘poliziesco’ del gioco, che vede lo scapestrato reporter Vincent Morgan alle prese con una rocambolesca indagine giornalistica tra i murales e i graffiti di un malfamato ghetto di periferia.

Sul sito di TG Events, il giornalista Gregory Meschi nel suo servizio La Spray Art diventa un videogame ha invece puntato sull’elemento innovativo dell’opera, un videogioco che per la prima volta non parla di draghi, robot o vampiri, bensì di graffiti writing.

Sul suo blog dedicato all’interactive fiction, il super esperto Francesco Cordella (a sua volte autore di vari giochi, tra cui l’acclamato Flamel) è andato oltre, proponendo una prima recensione dell’avventura alquanto positiva.

Infine, Ayon è sbarcato nella Game Zone della community Logga.me di Simone Vidé, in un altro articolo che lo segnala come primo videogame italiano dedicato alla spray art.

Tra pochi giorni sarà anche on line l’intervista che ho rilasciato a Daniele Casadei di Inside The Game in cui, oltre ad analizzare i motivi del ritorno di fiamma del pubblico italiano per l’interactive fiction trent’anni dopo Zork e Avventura nel Castello, presento i miei prossimi progetti (tra cui ovviamente Darkiss 2, ma non solo) e do la mia opinione sulla attuale scena videoludica “commerciale”, dominata dalle produzioni della major.

Nel frattempo Ayon ha tagliato il traguardo dei 300 download su ProgrammiGratis.org e la sua pagina Facebook viaggia verso i 100 Mi piace. Grazie a tutti per questo affetto rinnovato e a presto con nuove mirabolanti avventure!