Marco Vallarino

Marco VallarinoMi chiamo Marco Vallarino, ho 37 anni, vivo e lavoro a Imperia e sono da sempre un appassionato di videogame testuali, soprattutto di avventure. Ho scoperto questo particolare genere di giochi negli anni 80 sul Commodore 64 e oltre che giocarli mi è sempre piaciuto molto anche scriverli.

Sono un cultore di graffiti, murales e tutto ciò che si trova scritto e disegnato per strada. Grazie alla mia attività di giornalista, declinata nelle collaborazioni col Secolo XIX, Blue Liguria e altri giornali e siti di informazione ligure e non, ho potuto incontrare (e intervistare) molti acclamati artisti dello spray, come Atomo, Blef, Opiemme, Fijodor, Ilprosa, i Gibbi, con cui spesso ho dato vita a importanti progetti creativi e promozionali, come il lancio del blog turistico QuiLaigueglia.it suggellato da un murale della TMH Crew.

Oltre a tanti racconti pubblicati per Mondadori, De Agostini, Coniglio, Fanucci, Frilli, Stampa Alternativa, Perrone, Statale 11, Datanews, Multiplayer, ho scritto il romanzo Il muro, edito da Alacran e dedicato al mondo della street art, con una curiosa caccia al tesoro a base di graffiti. In libreria è da poco uscito il volume Horror Lovers di Marco Cordero Editore, che contiene anche la mia storia “A piedi nudi nel sangue” che spiega quanto sia pericoloso innamorarsi di un fantasma.

Come autore di avventure testuali mi sono distinto per i successi di Enigma e Darkiss! Il bacio del vampiro, due opere che sono state molto ben accolte sia dal pubblico che dalla critica specializzata, con decine di migliaia di download e centinaia di messaggi entusiastici, soprattutto da parte di teenager che all’epoca di Zork Avventura nel castello non erano ancora nati (a dispetto di chi sosteneva che l’interactive fiction è un genere morto).

Ora spero che anche Ayon possa fare un bell’exploit, dopo le prime positive segnalazioni conquistate su La Repubblica XL, Game Republic, Inside The Game, Lettera43, Games4all, SoloGames, Mentelocale, Kult Underground.

Sono un sostenitore dell’utilizzo del Software Libero e in particolare dei sistemi operativi GNU/Linux come Arch, Slackware, Debian, Ubuntu, con cui lavoro ormai da anni in piena efficienza, sicurezza e… libertà! Sono iscritto a vari social network, tra cui Facebook, Twitter e Google+ e accetto con piacere le richieste di amicizia di altri appassionati di videogame testuali.